Noi non molliamo, ora sosteneteci. Ripartiremo più forti di prima

Speranza e programmazione futura. Questo è il mondo Boca

Cara famiglia Boca,
Carissimi genitori, dirigenti, atleti, amici gialloblu

Oggi siamo entrati ufficialmente nella fase due dell’emergenza sanitaria Covid 19 – Coronavirus, che ha lasciato e lascerà un segno indelebile nella nostra storia, personale e sportiva.

Il cammino è ancora lungo, nessuno può dirsi ancora libero da questo virus e dalle sue conseguenze, fin quando un giorno potremo tornare a muoverci senza restrizioni autocertificazioni e dispositivi individuali di protezione.

Chi vi scrive, oggi, è uno dei tanti presidenti piegati, ma non spezzati, da una situazione tanto imprevista quanto tragica, che ha avuto e avrà serie ripercussioni sullo sport e sul calcio.

Piegato, come tutti, dai pensieri e dalle preoccupazioni della vita reale che verrà; ma che non spezzerà se stesso e l’associazione ad un evento estraneo allo sport, che ha già perso in partenza la sua personale battaglia contro la mia tenacia e determinazione.

Tenacia e determinazione che, in tre anni, ci hanno portato ad essere una delle associazioni più importanti di Civitanova e dell’intera provincia, caratterizzata da svariate attività che muovono, ogni anno, oltre mille tesserati e centinaia di partecipanti esterni.

Dalle Scuole Calcio ai campionati amatoriali Tec, dai camp estivi alle prime squadre, passando per le due strutture in gestione Tec Stadium Moretti e Centro Sportivo La Bombonera.

Oggi, tutto questo, è inesorabilmente fermo e in attesa di sapere come e quando si ripartirà. E, ad un’eventuale ripresa, seguiranno mesi di sacrificio e politiche “lacrime e sangue” che, però, a differenza degli attuali politici che ci governano, siano essi di destra o di sinistra, non faremo sulle spalle dei nostri genitori e dei nostri tesserati.

Perchè, da presidente e tifoso del mondo Boca, non posso nascondere che quest’emergenza ha causato migliaia di euro di danni, difficilmente recuperabili nel tempo.

Dagli affitti dei campi, alle centinaia di partite saltate e non più disputabili dei campionati che organizziamo, passando per i contratti in essere degli sponsor non ancora onorati, senza considerare poi le varie attività ridotte o annullate per il futuro (tornei annullati, eventi in stand by, campus estivi ancora senza una certezza su data e modalità di svolgimento, in ogni caso ridotti rispetto agli altri due anni), è innegabile che un danno materiale ci sia stato e sarà difficilmente riparabile.

Ma , tutto questo, non ci ha abbattuto, semmai rafforzato. Perchè, dieci anni fa, sono stato investito di una missione che ha portato lo sport ad essere una mia ragione di vita. E questa missione, io, la porterò avanti fino all’ultimo giorno su questa terra.

E’ per questo che, seppur in un momento difficile e poco rassicurante, ho il sacrosanto dovere di programmare il futuro e prevederlo comunque roseo, nonostante le difficoltà.

E il futuro della Boca passerà, ancora una volta, attraverso i nostri valori. Perchè non c’è virus che possa distruggere amicizia, rispetto, trasparenza e solidarietà familiare. Non c’è virus che possa distruggere questo meraviglioso mondo chiamato Boca.

Per questo, ad oggi, posso già confermare a nome di tutti noi del direttivo
che non ci sarà alcun cambiamento di programma in ogni ambito.

SCUOLE CALCIO FEMMINILE

La nostra scuola calcio manterrà gli stessi identici dettami di sempre, senza aumentare di neanche un euro l’iscrizione.

Manterremo il primo anno con l’acquisto obbligatorio del kit Macron direttamente al negozio e la sola quota di euro 100,00 per l’annualità della scuola calcio, mentre per le ragazze iscritte dal secondo anno in poi resterà intatta la quota annuale di euro 200 così suddivise:
50,00 euro entro fine settembre per tesseramenti e copertura assicurativa
50,00 euro entro fine dicembre
50,00 euro entro fine marzo
50,00 euro entro fine maggio

Per le nuove iscritte, invece, la quota di euro 100,00 sarà così suddivisa:
50,00 euro entro fine marzo
50,00 euro entro fine maggio

La suddivisione tra neo iscritte e conferme vecchie permette, semplicemente, a tutti di pagare la stessa identica cifra, evitando alle nuove di dover spendere di più visto che è previsto l’acquisto del kit. In sostanza, la società, rinuncia alle 100 euro a proprio favore, riversandole sull’acquisto del kit Macron.

In ambito prettamente sportivo, invece, iscriveremo quante più squadre possibili, secondo i dettami futuri della FIGC che verranno resi noti non prima di agosto/settembre.

Inoltre, se ricapitasse l’occasione come quest’anno, non ci tireremo indietro nel partecipare a concentramenti Csi per grandi e/o piccole

PRIME SQUADRE MASCHILI E FEMMINILI

E’ intenzione della società riconfermare in toto le Prime Squadra ad oggi presenti e quindi, nell’ordine:
La Boca Sette Colli C7 (Campionato Tec)
La Boca Sette Colli C5 (Campionato Tec)
La Boca Girl C5 (Campionato Csi)

Inoltre sono in previsione la costituzioni di altre squadre, che verranno annunciate una volta trovato il numero giusto di partecipanti e, nell’ordine:

La Boca Sette Colli C9 Over 40 (Campionato Tec)
La Boca Sette Colli C8 (Campionato Csi)
La Boca Sette Colli C5 (Campionato Csi)
La Boca Girl C5 (Campionato Serie C Figc)
La Boca Sette Colli C5 (Campionato Figc)

Per quanto riguarda le potenziali squadre FIGC tutto è legato, ovviamente, alle disponibilità di sponsorizzazioni che possano permettere un tale progetto. E’ nostra primaria intenzione, infatti, investire sempre in via preferenziale sul settore giovanile e poi, qualora si palesino le possibilità, rivolgere uno sguardo al campionato federale FIGC per grandi e grande.

Per quanto riguarda, invece, i campionati Tec e Csi la questione economica è molto meno incidente e permette progetti più a lungo raggio, considerando anche che La Bombonera è omologata per questi tipi di campionati e non saremmo costretti a pagare affitti per altre strutture e, nel caso dei campionati Tec, essendo nostra organizzazione, non avremmo costi di iscrizione e quote gara. Quindi, per i campionati Tec, le squadre sarebbero praticamente quasi a costo zero. Per il Csi, invece, l’iscrizione è minima e, come detto, il campo è già di nostra gestione.

SCUOLA CALCIO MASCHILE

La Scuola Calcio Boca Junior, da settembre, vorrà strutturare la propria attività in modo continuativo e professionale.

Per questo motivo sarà nostra intenzione garantire i due allenamenti obbligatori settimanali e procedere con la stessa identica formula della Scuola Calcio femminile.

Struttureremo, dunque, il primo anno con l’acquisto obbligatorio del kit Macron direttamente al negozio e la sola quota di euro 100,00 per l’annualità della scuola calcio così suddivise:
50,00 euro entro fine marzo
50,00 euro entro fine maggio

Sia per la Scuola Calcio maschile che per la femminile, oltre alla ridotta iscrizione, anche in considerazione di quanto richiesto in giro da altre realtà, la garanzia di un pagamento diluito in otto mesi, va incontro alle esigenze di tutti.

Dei genitori ai quali non chiediamo sacrifici immediati e alla società che, in ogni caso, così facendo potrà garantire, come sempre, il pagamento delle utenze del centro sportivo La Bombonera, le varie iscrizioni ai campionati e il rimborso di alcuni tecnici come nella stagione corrente.

So che questo non è un momento adatto per parlare di calcio, ma da presidente ho l’obbligo di infondere speranza e di programmare l’attività futura, rassicurando ognuno di voi e, soprattutto, confermando il nostro spirito di amicizia e unione.

Perchè, nonostante le difficoltà, non chiederemo sacrifici ulteriori ai nostri genitori e alle nostre ragazze e ragazzi, ma ci caricheremo noi sulle spalle la responsabilità di portare avanti con cuore, passione e coraggio, un progetto destinato a vivere a lungo.

Non abbiamo mai operato con fini di lucro e lo abbiamo ampiamente dimostrato, la nostra vittoria più grande è vedervi felici e chiudere la stagione a bilancio zero economicamente, ma più 100 in quanto ad affetto e rapporti umani.

Questo è quanto abbiamo sempre fatto, questo è quello che sempre faremo.

Perchè, questo virus, ci ha chiamati alla guerra in ogni ambito e noi non arretreremo di un passo.

Lo sport mi ha insegnato ad essere un combattente e, oggi più che mai, vinceremo insieme questa guerra invisibile che la Boca, per spirito e abnegazione, vincerà senza condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *