La Boca Girl sbarca a Macerata. Accordo con il Green Planet

Il successo ottenuto in pochi mesi a Civitanova Marche, infatti, con un numero di tesserate in continua crescita e un progetto che ha saputo coinvolgere dentro e fuori dal campo tutte le famiglie, ha stimolato i dirigenti gialloblu a intraprendere una nuova avventura.

Nei giorni scorsi il presidente Emanuele Trementozzi ha avuto un incontro decisivo con Matteo Siroti, volto noto del calcio marchigiano e proprietario del centro sportivo Green Planet che ha subito sposato il progetto e ha concesso la massima disponibilità per la creazione di un settore giovanile femminile xeneize in quel di Sforzacosta.

“La Boca Girl Macerata” sarà la sezione che abbraccerà l’alto maceratese, dopo il grande entusiasmo generato sulla costa. Due realtà, in una sorta di unicum territoriale, che viaggeranno di pari passo seppur con tecnici e dirigenti diversi. Il tutto, ovviamente, sotto la direzione centrale della Polisportiva Sport Communication e del factotum Simone Cammoranesi, coordinatore del progetto gialloblu.

L’iniziativa, che partirà concretamente a settembre, porterà con sé un carino di interessanti novità. In primis la quota di iscrizione sarà energicamente ridotta rispetto ai prezzi di mercato, come da principi e ideali della Polisportiva, che ha sempre promosso lo sport pulito a costi ridotti. Il Green Planet fungerà da punto di ritrovo per le famiglie e campi di allenamento, mentre per le gare di campionato sono in corso dei contatti e solo in futuro prossimo saranno svelati i dettagli. Lo spirito, invece, sarà quello caratteristico di tutti i progetti Boca: amicizia, rispetto, fair play, senso di appartenenza e umanità.

“Abbiamo dimostrato che si può fare sport senza pesare sulle tasche delle famiglie – afferma il presidente Emanuele Trementozzi – Per questo motivo abbiamo studiato una formula di iscrizione sostenibile e alla portata di tutti. Abbiamo da anni tanti amici a Macerata e, questo, ci ha spinto a voler intraprendere questa nuova avventura. Non siamo a conoscenza del fatto se possano esserci o meno altre realtà in zona, quello che vogliamo promuovere sono i nostri principi e valori, che da sempre ci hanno permesso di creare entità associative basate sulla trasparenza e la lealtà. E il femminile, in questo senso, rappresenta il top per quel che riguarda i valori dello sport. E’ un movimento in grande crescita e siamo pronti a metterci la faccia per fare in modo che, finalmente, il calcio in rosa possa avere la giusta riconoscenza e visibilità in ambito marchigiano”.

Per info contattare Emanuele Trementozzi al 320/1742733 e/o Simone Cammoranesi al 328 458 1272.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *