Prima vittoria per I Sette Re di Roma, Navarra alla conquista dell’Europa

All’ultimo respiro, come Fabio Grosso ai Mondiali di Germania. E quando, sul sei a sei, tutto sembrava perduto, ecco la zampata vincente di Agus Demmis che gonfia la rete e regala ai Sette Re di Roma la prima vittoria stagionale. L’Europa Tec lo scenario al Villa Conti Stadium, la corsa di gioia dell’inaspettato bomber che corre verso la panchina per ricevere l’abbraccio emozionante di tutta la panchina. Tutto questo dopo due settimane di incertezze, cambi di allenatore, morale che sembrava oramai perduto. Ma la scossa del nuovo mister accarezza la schiena degli Xeneizes, li spinge oltre l’ostacolo per poter, finalmente, dire anche loro: abbiamo vinto. Davanti una signora squadra come Remax Master Class che, sotto di due reti, trova il pari e si getta in avanti alla ricerca della vittoria. Fino allo strappo finale di Mauro Ripari, la conclusione respinta dal portiere, la ribattuta in porta che manda in paradiso i giallorossoblu. Quindi il tripudio, il selfie post gara, i primi sorrisi di una stagione ancora tutta da scrivere.

“Sentir per telefono la voce di mister Navarra, entusiasta e quasi in lacrime, mi ha fatto emozionare – racconta il presidente Emanuele Trementozzi – veniamo da un inizio difficile, con tanto di cambio di allenatore e un duro faccia a faccia di qualche giorno fa. Eppure, dopo la rescissione consensuale con mister Di Lupidio e l’arrivo di Navarra, sentivo che qualcosa stava cambiando. Nulla da togliere, ovviamente, al vecchio allenatore con il quale sono rimasti ottimi rapporti, tanto da essere subito reintegrato in rosa in qualità di difensore. Ma serviva una scossa forte ed è subito arrivata. Ma questo è solo il primo passo, la stagione è appena iniziata e potremo toglierci delle soddisfazioni. Uniti si gioca, ci si diverte, si vince. E non smetteremo mai, giorno dopo giorno, di diffondere attraverso lo sport il nostro spirito Xeneize”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *