Un anno fa la rivoluzione Tec. Trementozzi:”Non abbiamo mai mollato”

Esattamente un anno fa, alle ore 21.40 del 13 novembre 2017, Civitanova scriveva la storia dei campionati Tec.

A Santa Maria Apparente, infatti, andava in scena il match tra Atletico San Marone e Incompresi: quattro a due per i fermani il risultato finale, di Francesco Di Filippo, un’autorete per la precisione, il primo storico gol ufficiale.

A dirigere l’incontro Joris Verrucci che, insieme al presidente Emanuele Trementozzi, con tanti sacrifici, nei mesi aveva preparato il terreno alla rivoluzione. Perchè, senza dubbio, di questo si è trattato: una vera e propria rivoluzione sportiva, dove spariscono di fatto costi di iscrizione, multe, sanzioni e tutto diventa meno burocratico. Il riconoscimento digitale, la distinta precompilata inviata alle squadre il giorno stesso della gara.

Niente, da quel 13 novembre, è stato più come prima. Sono arrivate, pian piano, le trasmissioni tv, gli highlights delle gare, le interviste, i giornali. A distanza di un anno, con la seconda stagione già nel vivo, entusiastico è il commento del presidente della Polisportiva Sport Communication Emanuele Trementozzi, organizzatrice dei campionati in collaborazione con la Trementozzi Eventi Comunicazione.

“Abbiamo fatto enormi passi in avanti ma non ci accontentiamo – dice il numero uno del sodalizio civitanovese – Siamo in continua evoluzione e non ci culleremo sugli allori. Le squadre sono aumentate ma questo per noi è solo un punto di partenza. Stiamo affinando i servizi, aumentando la copertura mediatica e il tutto senza aumentare di un solo euro i contributi delle società. E questo, per noi, è motivo d’orgoglio”. Da un anno, dunque, lo sport marchigiano parla la lingua universale del calcio a 7 in modo diverso; un anno di successi e battaglie, che oggi possono dirsi vinte. E allora, con uno sguardo rivolto al futuro, tanti auguri Tec…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *